Parrucche Genova

Cerchi un negozio di parrucche, a Genova, che ti garantisca professionalità e precisione nella realizzazione dei prodotti? Allora Le parrucche di Cristina è il posto adatto a te!

Tra i tanti prodotti proposti dal nostro salone, si trovano:

  • Parrucche per donna
  • Parrucche per chemioterapia
  • Parrucche per alopecia
  • Parrucche naturali
  • Parrucche sintetiche
  • Parrucche fatte a mano
  • Toupet, sia naturali che sintetici
  • Code
  • Protesi per capelli
  • Turbanti per chemioterapia
  • Adesivi e strisce in silicone per parrucche
  • Parrucche su misura

Esistono diversi tipi di parrucca e Cristina e il suo staff sono a tua disposizione per consigliarti il prodotto più adatto alla tua esigenza, qualunque essa sia.

Le parrucche possono essere realizzate sia con capelli di fibra sintetica che con capelli veri: nel caso delle prime, la fibra migliore utilizzata è la monofibra; nel caso delle seconde, invece, è molto importante tenere presente la qualità del capello, che non deve essere trattato né colorato né decolorato affinché preservi la sua lucentezza e morbidezza.

Le parrucche possono essere realizzate a macchina o a mano, attraverso una tecnica che prevede il fissaggio alla rete di supporto di un capello per volta. La tecnica di montaggio può essere effettuata o con i capelli rivolti verso la loro direzione naturale o con i capelli uniti insieme prendendoli dalla loro metà: con questa seconda tecnica, una parte del capello scende nella direzione naturale e l’altra parte nel senso opposto.

Contattaci o vieni a trovarci per scoprire i nostri prodotti!

Cristina offre una vasta gamma di parrucche, accuratamente realizzate presso il suo laboratorio, per venire incontro a ogni richiesta dei clienti.

Parrucche

Tutti conoscono le parrucche e le loro funzioni, ma chi conosce la loro storia?

Le parrucche venivano indossate addirittura al tempo degli antichi Egizi, che per ragioni igieniche rasavano completamente la testa, ma anche da popoli come Fenici, Assiri, Greci e, soprattutto, Romani: le matrone romane, in modo particolare durante cerimonie e occasioni speciali, ponevano sul capo parrucche imponenti ed eleganti, che dessero loro un aspetto più regale e altolocato. In generale, le parrucche erano utilizzate soprattutto nel mondo occidentale.

A partire dal Cinquecento, le parrucche vennero ampiamente utilizzate dai sovrani europei: la regina Elisabetta I di Inghilterra era solita portare una sontuosa parrucca rossa, mentre il re Luigi XIII di Francia lanciò la vera e propria moda delle parrucche tra gli uomini. Le parrucche, oltre dai reali, cominciarono a venire utilizzate dalle classi più abbienti: divennero un vero e proprio simbolo del loro status di nobili e borghesi.

Nel 1665 nacque una vera e propria organizzazione di parrucchieri, in Francia, poi diffusasi in tutta Europa, per la realizzazione di parrucche sempre più lunghe ed elaborate. Essendo molto onerose quelle realizzate con capelli veri, per la loro produzione si utilizzavano crine di cavallo, di capra o di yak, molto più economici.

Con la Rivoluzione Francese del 1789 e con la decapitazione sulla ghigliottina del re Luigi XVI, le parrucche andarono via via scomparendo perché, con l’affermarsi delle nuove idee rivoluzionarie, l’aristocrazia e la borghesia non avevano più bisogno di un simbolo che confermasse il loro status di supremazia.

Oggi, le parrucche vengono indossate per i più vari motivi. Possono essere utilizzate per praticità, quando non si ha tempo o voglia di acconciare i capelli o per necessità, nel caso di perdita di capelli o della loro assenza dovuta all’alopecia oppure alla chemioterapia.

Fotografo: Max Cazzola | Modelle: Alexia Brancato e Elettra Pesce

Contatti

Tel: 010 6466704
Cel: 346 1254269

Dove siamo

Via Giacomo Buranello, 236
16149 Genova GE

Orari

Mart | Sab 09:00 -12:00 / 15:00 - 19:00
Lunedì e domenica chiuso.

Chiama Ora